Prediabete e ipertensione

La parola prediabete indica una condizione in cui il livello di zuccheri nel sangue è più elevato del normale, ma non abbastanza perché si possa fare una diagnosi di diabete. Più precisamente, il parametro a cui si fa riferimento è la glicemia, cioè la concentrazione di glucosio nel sangue: quando è più alta del normale si parla di iperglicemia.

Nelle linee guida, al termine prediabete si preferiscono altre definizioni che indicano un metabolismo anomalo del glucosio (o disglicemia) e che variano in base all’esame che si utilizza:

  • alterata glicemia a digiuno (impaired fasting glucose, IFG), caratterizzata da valori della glicemia compresi tra 100 e 125 mg/dl rilevati con un esame del sangue effettuato dopo un digiuno di almeno 8 ore; livelli inferiori a 100 mg/dl sono considerati normali, se uguali o superiori a 126 mg/dl (confermati in almeno due rilevazioni diverse) indicano la presenza di diabete
  • ridotta tolleranza al glucosio (impaired glucose tolerance, IGT), caratterizzata da valori della glicemia nel range 140-199 mg/dl dopo due ore da un test da carico orale di glucosio, che consiste nella valutazione dei livelli di zuccheri nel sangue prima e dopo aver bevuto una apposita soluzione zuccherata; i valori normali sono inferiori a 140 mg/dl, mentre la diagnosi di diabete viene posta per valori uguali o superiori a 200 mg/dl.

Inoltre, può essere effettuato anche un test che misura la glicemia media negli ultimi 2-3 mesi mediante la valutazione dei livelli di emoglobina glicata (o emoglobina A1c, o HbA1c,) che per indicare una condizione di prediabete deve essere compresa nel range 5,7-6,4% (o 6-6,4% a seconda delle linee guida); valori inferiori sono normali, mentre livelli superiori indicano diabete.

La condizione di prediabete, nella maggior parte dei casi, si presenta senza sintomi specifici; talvolta possono comparire sintomi sulla pelle, come aree più scure sulle ascelle, sul collo o sull’inguine.

Manifestazioni più caratteristiche possono comparire quando la situazione sta evolvendo verso il diabete di tipo 2. Le più frequenti sono: 

  • aumento della sete e/o dell’appetito
  • necessità di urinare con maggiore frequenza
  • stanchezza e sensazione generale di affaticamento
  • vista offuscata
  • sudorazione abbondante
  • intorpidimento o formicolio ai piedi o alle mani
  • infezioni frequenti come per esempio infezioni fungine che provocano prurito
  • guarigione lenta delle ferite e dei lividi.

Il legame tra prediabete e ipertensione

Il prediabete e l’ipertensione sono due condizioni strettamente collegate: la pressione alta è, infatti, uno dei fattori che aumentano il rischio di iperglicemia, motivo per il quale nelle linee guida si raccomanda di valutare la presenza di fattori di rischio cardiovascolari, come appunto l’ipertensione, nelle persone con prediabete, per poter intervenire tempestivamente 

Inoltre, sia l’iperglicemia sia l’ipertensione sono condizioni che possono concorrere al quadro della sindrome metabolica, definita come la presenza contemporanea di diverse condizioni che aumentano il rischio di diabete e di malattie cardiovascolari: 

  • obesità (in particolare centrale, con circonferenza della vita molto ampia)
  • dislipidemia (alti livelli di colesterolo e trigliceridi)
  • pressione alta
  • prediabete.

Ma qual è il significato del termine ipertensione? La pressione arteriosa, cioè la forza con cui il sangue viene spinto attraverso i vasi sanguigni dopo essere stato pompato dal cuore, si distingue in sistolica (o massima) e diastolica (o minima): in base a questi due valori si stabilisce se la pressione è normale o meno.

Le linee guida europee considerano normali valori di pressione sistolica inferiori a 140 mmHg e/o valori di pressione diastolica inferiori a 90 mmHg. In realtà, il range di valori di sistolica compreso tra 130 e 139 mmHg e di diastolica tra 85 e 89 mmHg identifica una condizione, chiamata pre-ipertensione (o più precisamente pressione arteriosa normale-alta), che, analogamente a quanto detto per il prediabete, va tenuta sotto controllo perché aumenta il rischio di sviluppare in futuro la vera e propria ipertensione, che viene diagnosticata al di sopra di valori pari a 140 mmHg di massima e/o di 90 mmHg di minima.

L’ipertensione può avere grado diverso (da 1 a 3) a seconda che si tratti di un’ipertensione lieve o di un’ipertensione severa.

Nella quasi totalità dei casi non è possibile individuare una causa specifica: si parla allora di ipertensione primaria o essenziale. In una minoranza di casi, le cause dell’ipertensione possono essere invece identificate nella presenza di patologie del sistema endocrino o renale, nel trattamento con alcuni medicinali o nell’assunzione di certe sostanze (ipertensione secondaria). 

In alcune donne possono manifestarsi valori di pressione alta in gravidanza: in questi casi è importante un attento monitoraggio per individuare precocemente una condizione potenzialmente pericolosa per la donna e per il feto, chiamata preeclampsia o gestosi.

Per quanto riguarda la prevalenza dell’ipertensione in Italia, i dati indicano che le persone con questa condizione siano circa il 18% della popolazione. Tuttavia, si tratta probabilmente di una sottostima, in quanto spesso non si è consapevoli di valori di pressioni al di sopra della norma visto che, nella maggior parte dei casi, non si manifestano sintomi evidenti fino a che la pressione non raggiunge livelli molto alti, provocando una crisi ipertensiva.

Il prediabete può regredire?

Nonostante sia per lo più asintomatico, è importante identificare il prediabete più precocemente possibile: si tratta infatti di una condizione che aumenta il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 e le malattie cardiovascolari. Inoltre, il prediabete in gravidanza aumenta il rischio di diabete gestazionale, che a sua volta è un fattore di rischio per lo sviluppo del diabete di tipo 2 negli anni successivi. 

Va però sottolineato che avere il prediabete non vuol dire che si soffrirà sicuramente di diabete in futuro. Se individuata per tempo, infatti, questa condizione di iperglicemia si può combattere e, con gli interventi più appropriati ed efficaci, può essere reversibile: non solo si può prevenire l’evoluzione verso il diabete e lo sviluppo delle patologie cardiovascolari, ma è possibile anche riportare il livello di zuccheri nel sangue all’interno del range della normalità. 

Gli interventi più efficaci si basano sulle modifiche dello stile di vita, in particolare sull’alimentazione, sull’attività fisica e sull’abitudine al fumo.

I dati disponibili indicano che gli interventi sullo stile di vita sono in grado di ridurre del 40-70% il rischio di diabete nelle persone con prediabete e aiutano a prevenire eventuali complicazioni cardiovascolari; sono efficaci anche nel riportare la glicemia nel range della normalità, in una percentuale di casi che risulta piuttosto variabile nei diversi studi, ma che si attesta indicativamente sul 40-50%.

Sebbene vi siano diversi fattori di rischio per lo sviluppo del prediabete e del diabete di tipo 2, il sovrappeso e l’obesità giocano un ruolo fondamentale. Per chi ha il prediabete ed è sovrappeso, le linee guida raccomandano di raggiungere e mantenere nel tempo una perdita di peso del 7%, attraverso una dieta adeguata, e di svolgere regolarmente un’attività fisica per almeno 20-30 minuti al giorno o 150 a settimana (a meno di controindicazioni dovute ad altre condizioni mediche). Non è necessario praticare uno sport, basta un esercizio a intensità moderata, per esempio la camminata veloce. Una perdita di peso del 5-10%, anche se non si raggiunge il peso ideale, e un’attività fisica regolare riducono del 60% circa l’incidenza del diabete di tipo 2.

Per quanto riguarda l’alimentazione, per favorire il ritorno della glicemia a valori normali e prevenire il diabete è importante scegliere con attenzione cosa mangiare. Le linee guida raccomandano di seguire una dieta ipocalorica, ricca di fibre vegetali e con apporto limitato di grassi, in particolare degli acidi grassi saturi, mentre quelli polinsaturi (in particolare quelli contenuti nel pesce) possono aiutare a ridurre la glicemia. 

La dieta mediterranea, per esempio, è utile per il controllo del peso e della glicemia in quanto fornisce all’organismo quantità elevate di fibre vegetali, essendo ricca di verdure, legumi, olio di oliva, frutta e cereali. Se si vuole abbassare la glicemia, poi, va evitato il consumo eccessivo di carni rosse e bevande zuccherate. 

Alcuni studi indicano che una dieta ad alta concentrazione di proteine può essere efficace per combattere il prediabete e riportare la glicemia nel range della normalità. Per esempio è stato ipotizzato che una dieta chetogenica (che prevede un apporto molto ridotto di carboidrati e più elevato di proteine e grassi), fortemente ipocalorica, possa essere utile per recuperare il controllo della glicemia nei pazienti obesi con prediabete. Dati preliminari, ancora da confermare, indicano infine una possibile utilità del digiuno intermittente.

In ogni caso, è importante rivolgersi al medico per avere indicazioni sul regime alimentare da seguire, specie nei casi particolari, come l’alimentazione dei bambini e degli anziani e la dieta in gravidanza.

Altri interventi importanti per contrastare il prediabete e il diabete sono smettere di fumare, limitare il consumo di alcol e dedicare un tempo adeguato al riposo.

Come per il prediabete, anche la prevenzione dell’ipertensione si basa principalmente sulla correzione dello stile di vita: adottare un’alimentazione sana ed equilibrata, fare attività fisica regolarmente, smettere di fumare, limitare il consumo di sale e di alcol, dimagrire se si è sovrappeso e tenere sotto controllo il peso corporeo, imparare a gestire lo stress. Anche durante l’eventuale terapia con farmaci antipertensivi, se necessari, mantenere uno stile di vita corretto è fondamentale per tenere sotto controllo la pressione e la glicemia.

Reference

1. American Diabetes Association. Diagnosis. https://diabetes.org/diabetes/a1c/diagnosis

2. AMD, SID. Standard di cura del diabete. Edizione maggio 2018. https://aemmedi.it/wp-content/uploads/2009/06/AMD-Standard-unico1.pdf

3. Mayo Clinic. Prediabetes – Symptoms & causes. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/prediabetes/symptoms-causes/syc-20355278

4. Alvarez S, Coffey R, Algotar AM. Prediabetes. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022 Jan-. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK459332/

5. Tabák AG, Herder C, Rathmann W, et al. Prediabetes: a high-risk state for diabetes development. Lancet. 2012 Jun 16;379(9833):2279-90.

6. Sallar A, Dagogo-Jack S. Regression from prediabetes to normal glucose regulation: State of the science. Exp Biol Med (Maywood). 2020 May;245(10):889-896.

7. Fatati G. VLCD E VLCKD nel trattamento di obesi affetti da diabete non insulinodipendente o prediabete: evidenze e riflessioni cliniche [VLCD and VLCKD in the treatment of obese people with non-insulin-dependent diabetes or prediabetes: clinical evidence and reflections.]. Recenti Prog Med. 2020 Sep;111(9):492-502. 

8. Tioluwani KO et al. Role of Intermittent Fasting in the Management of Prediabetes and Type 2 Diabetes Mellitus. Cureus. 2022 Sep; 14(9): e28800. doi: 10.7759/cureus.28800

9. Ministero della Salute. Alleanza italiana per le malattie cardio-cerebrovascolari. Ipertensione arteriosa. https://www.salute.gov.it/portale/alleanzaCardioCerebrovascolari/dettaglioSchedeAlleanzaCardioCerebrovascolari.jsp?lingua=italiano&id=18&area=Alleanza%20italiana%20per%20le%20malattie%20cardio-cerebrovascolari&menu=malattie

Potrebbe interessarti

Come prevenire l’iperglicemia

Per funzionare correttamente, le cellule dell’organismo hanno bisogno di energia: la fonte principale è il…

Glicemia: test e valori

La glicemia è uno dei principali parametri clinici misurati per valutare se il metabolismo funziona…

Emoglobina glicata e prediabete

L'emoglobina è la proteina responsabile del colore rosso del sangue. È contenuta all'interno dei globuli…

Cosa fare in caso di iperglicemia

Per funzionare in modo corretto il nostro organismo ha bisogno delle giuste quantità di glucosio,…

Prediabete e sindrome metabolica

Il prediabete è una condizione molto comune nella popolazione generale, soprattutto negli individui in sovrappeso…

Prediabete: cos’è e quali sono le cause

Con il termine prediabete si indica comunemente una condizione in cui il livello degli zuccheri…

Come riconoscere il prediabete

Per definizione, il significato del termine “prediabete” corrisponde alla presenza di un’alterazione della concentrazione del…

Prediabete e peso corporeo

Si parla di prediabete quando la glicemia, cioè la concentrazione di glucosio nel sangue, è…

Prediabete: cos'è e come si manifesta

Si parla di prediabete quando i livelli di zucchero nel sangue sono più alti del…
Questo sito utilizza cookies tecnici necessari al suo funzionamento e analitici, anche di terze parti, anonimizzati per la realizzazione di analisi statistiche aggregate.
Per maggiori informazioni circa i cookie in funzione sul sito puoi consultare la nostra Cookie Policy.
OK

Informativa Privacy relativa al trattamento dati personali ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito “GDPR”)

Ai sensi dell’Art. 13 del GDPR, Italfarmaco S.p.A., in qualità di Titolare del Trattamento (di seguito anche “Titolare”) fornisce alcune informazioni relative al trattamento dei dati personali forniti tramite il form della pagina web CONTATTI del sito www.euglicemia.it

A. Categorie di dati personali e fonte dei dati

Verranno raccolti da Italfarmaco S.p.A. i seguenti dati personali: nome, cognome, e-mail ed altre informazioni rilevanti direttamente dal form disponibile sulla pagina web soprindicata.

B. Finalità del trattamento e base giuridica

I dati personali forniti verranno gestiti per finalità direttamente connesse e strumentali all’erogazione dei servizi/informazioni richieste.

La base giuridica che giustifica il trattamento dei dati personali è costituita dall’esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dell’Interessato e/o dall’esecuzione di un contratto di cui l’Interessato è parte (art. 6, parag. (1), lett. (b) Reg. Ue 2016/679).

C. Modalità di trattamento ed Ambito di comunicazione dei dati personali

Il trattamento dei dati personali sarà svolto da personale autorizzato mediante strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza e potrà essere effettuato con l’ausilio di strumenti manuali, informatici, e telematici atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi.

I dati saranno resi accessibili solo a coloro che in ragione delle proprie mansioni siano stati espressamente incaricati ed istruiti al trattamento dei dati personali dal Titolare ai sensi dell’articolo 29 del GDPR.

I dati potranno essere trattati inoltre da società che svolgono per conto del titolare compiti di natura tecnica ed organizzativa a titolo esemplificativo e non esaustivo: società che si occupano della gestione e manutenzione tecnica del sito ovvero a soggetti terzi con cui il Titolare collabora per servizi di natura commerciale. Le summenzionate società sono state nominate dal Titolare quali responsabili esterni del trattamento dei dati personali ai sensi dell’articolo 28 del GDPR.

L’elenco aggiornato dei responsabili del trattamento è disponibile, su richiesta, inviando una comunicazione ai contatti infra indicati.

Inoltre, in aggiunta ai predetti soggetti, i dati potranno essere comunicati, laddove richiesto o disposto dalla normativa vigente, alle competenti autorità di vigilanza e controllo, ad autorità fiscali ed altre autorità, nell’ambito delle proprie sfere di competenza. 

Per quanto concerne l’eventuale trasferimento dei dati verso Paesi extra-UE, tra cui Paesi che potrebbero non garantire il medesimo livello di tutela previsto dal GDPR applicabile, il Titolare rende noto che il trattamento avverrà comunque secondo una delle modalità consentite dal GDPR, quali ad esempio il tuo consenso, l’adozione di Clausole Standard approvate dalla Commissione Europea, la selezione di soggetti aderenti a programmi internazionali per la libera circolazione dei dati o operanti in Paesi considerati sicuri dalla Commissione Europea.

I dati non saranno diffusi.

D. Natura del conferimento

Il conferimento dei dati personali ha natura facoltativa. Tuttavia, il mancato conferimento, anche parziale, dei dati determinerà l’impossibilità per Italfarmaco S.p.A. di procedere all’erogazione dei servizi per i quali i dati sono richiesti.

E. Periodo di conservazione dei dati

I dati personali trattati verranno conservati il periodo di tempo necessario al conseguimento delle finalità per le quali sono stati raccolti e cancellati entro un mese da quando è stata evasa la richiesta (“principio di limitazione della conservazione”, art. 5 GDPR), fermo restando l’accertamento di eventuali responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito o ad altri siti ad esso connessi o collegati ed i casi di ottemperanza ad un obbligo di legge o ad un ordine di un’Autorità a ciò legittimata.

Al termine del periodo di conservazione, i dati personali saranno cancellati, distrutti o resi anonimi, fatti salvi gli eventuali termini di conservazione previsti dalla legge.

F. I Tuoi diritti

Ai sensi degli articoli da 15 a 22 del GDPR, hai diritto di ottenere dal titolare la rettifica, l’integrazione o la cancellazione (c.d. diritto all’oblio) dei tuoi dati personali; il diritto di ottenere la limitazione del trattamento e il diritto alla portabilità dei dati, il diritto di opposizione al trattamento dei dati personali, compresa la profilazione ed infine, il diritto di proporre reclamo all’Autorità Garante. La lista completa dei diritti è reperibile al seguente link: https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/HTML/?uri=CELEX:32016R0679

È possibile esercitare i diritti di cui agli articoli da 15 a 22 del GDPR e richiedere in qualsiasi momento informazioni sul trattamento dei dati personali effettuati da Italfarmaco S.p.A., nonché opporsi al trattamento nei casi prescritti dalla legge, rivolgendosi a:

Italfarmaco S.p.A.

Via dei Lavoratori, 54

20092 Cinisello Balsamo (MI)

infoprivacy.italy@italfarmacogroup.com

In caso vegano trattati dati per cui sia necessario il tuo consenso, hai diritto a revocare il consenso prestato in qualunque momento. Tale revoca potrà essere esercitata tramite i dati di contatto sottoindicati.

G. Titolare del trattamento e Responsabile della protezione dei dati personali

Titolare del trattamento è:

Italfarmaco S.p.A.

Via dei Lavoratori, 54

20092 Cinisello Balsamo (MI)

Il responsabile designato della protezione dei dati personali (RDP) ai sensi dell’art. 37 del GDPR di Italfarmaco S.p.A. è contattabile per qualsiasi domanda o richiesta scrivendo all’indirizzo e-mail infoprivacy.italy@italfarmacogroup.com o all’indirizzo:

Responsabile della protezione dei dati personali c/o Italfarmaco S.p.A.

Via dei Lavoratori, 54

20092 Cinisello Balsamo (MI)

Informativa Privacy relativa al trattamento dati personali ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito “GDPR”)

Ai sensi dell’Art. 13 del GDPR, Italfarmaco S.p.A., in qualità di Titolare del Trattamento (di seguito anche “Titolare”) fornisce alcune informazioni relative al trattamento dei dati personali forniti tramite il form della pagina web NEWSLETTER del sito www.prodefen.it

A. Categorie di dati personali e fonte dei dati

Verranno raccolti da Italfarmaco S.p.A. i seguenti dati personali: nome, cognome, e-mail.

B. Finalità del trattamento e base giuridica

I dati personali forniti verranno gestiti per finalità direttamente connesse e strumentali all’erogazione dei servizi/informazioni richieste (iscrizione alla newsletter con modalità di contatto automatizzate via email).

La base giuridica che giustifica il trattamento dei dati personali è costituita dall’esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dell’Interessato e/o dall’esecuzione di un contratto di cui l’Interessato è parte (art. 6, parag. (1), lett. (b) Reg. Ue 2016/679).

C. Modalità di trattamento ed Ambito di comunicazione dei dati personali

Il trattamento dei dati personali sarà svolto da personale autorizzato mediante strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza e potrà essere effettuato con l’ausilio di strumenti manuali, informatici, e telematici atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi.

I dati saranno resi accessibili solo a coloro che in ragione delle proprie mansioni siano stati espressamente incaricati ed istruiti al trattamento dei dati personali dal Titolare ai sensi dell’articolo 29 del GDPR.

I dati potranno essere trattati inoltre da società che svolgono per conto del titolare compiti di natura tecnica ed organizzativa a titolo esemplificativo e non esaustivo: società che si occupano della gestione e manutenzione tecnica del sito ovvero a soggetti terzi con cui il Titolare collabora per servizi di natura commerciale. Le summenzionate società sono state nominate dal Titolare quali responsabili esterni del trattamento dei dati personali ai sensi dell’articolo 28 del GDPR.

L’elenco aggiornato dei responsabili del trattamento è disponibile, su richiesta, inviando una comunicazione ai contatti infra indicati.

Inoltre, in aggiunta ai predetti soggetti, i dati potranno essere comunicati, laddove richiesto o disposto dalla normativa vigente, alle competenti autorità di vigilanza e controllo, ad autorità fiscali ed altre autorità, nell’ambito delle proprie sfere di competenza. 

Per quanto concerne l’eventuale trasferimento dei dati verso Paesi extra-UE, tra cui Paesi che potrebbero non garantire il medesimo livello di tutela previsto dal GDPR applicabile, il Titolare rende noto che il trattamento avverrà comunque secondo una delle modalità consentite dal GDPR, quali ad esempio il consenso, l’adozione di Clausole Standard approvate dalla Commissione Europea, la selezione di soggetti aderenti a programmi internazionali per la libera circolazione dei dati o operanti in Paesi considerati sicuri dalla Commissione Europea.

I dati non saranno diffusi.

D. Natura del conferimento

Il conferimento dei dati personali ha natura facoltativa. Tuttavia, il mancato conferimento, anche parziale, dei dati determinerà l’impossibilità per Italfarmaco S.p.A. di procedere all’erogazione dei servizi per i quali i dati sono richiesti.

E. Periodo di conservazione dei dati

I dati personali trattati verranno conservati per il tempo necessario a garantire il perseguimento della finalità soprindicata (iscrizione alla newsletter) e verranno comunque cancellati senza ingiustificato ritardo in caso di cancellazione al servizio di newsletter (“principio di limitazione della conservazione”, art. 5 GDPR), fermo restando l’accertamento di eventuali responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito o ad altri siti ad esso connessi o collegati ed i casi di ottemperanza ad un obbligo di legge o ad un ordine di un’Autorità a ciò legittimata.

Al termine del periodo di conservazione, i dati personali saranno cancellati, distrutti o resi anonimi, fatti salvi gli eventuali termini di conservazione previsti dalla legge.

F. I Tuoi diritti

Ai sensi degli articoli da 15 a 22 del GDPR, hai diritto di ottenere dal titolare la rettifica, l’integrazione o la cancellazione (c.d. diritto all’oblio) dei tuoi dati personali; il diritto di ottenere la limitazione del trattamento e il diritto alla portabilità dei dati, il diritto di opposizione al trattamento dei dati personali, compresa la profilazione ed infine, il diritto di proporre reclamo all’Autorità Garante. La lista completa dei diritti è reperibile al seguente link: https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/HTML/?uri=CELEX:32016R0679

È possibile esercitare i diritti di cui agli articoli da 15 a 22 del GDPR e richiedere in qualsiasi momento informazioni sul trattamento dei dati personali effettuati da Italfarmaco S.p.A., nonché opporsi al trattamento nei casi prescritti dalla legge, rivolgendosi a:

Italfarmaco S.p.A.

Via dei Lavoratori, 54

20092 Cinisello Balsamo (MI)

infoprivacy.italy@italfarmacogroup.com

In caso vegano trattati dati per cui sia necessario il tuo consenso, hai diritto a revocare il consenso prestato in qualunque momento. Tale revoca potrà essere esercitata tramite i dati di contatto sottoindicati.

G. Titolare del trattamento e Responsabile della protezione dei dati personali

Titolare del trattamento è:

Italfarmaco S.p.A.

Via dei Lavoratori, 54

20092 Cinisello Balsamo (MI)

Il responsabile designato della protezione dei dati personali (RDP) ai sensi dell’art. 37 del GDPR di Italfarmaco S.p.A. è contattabile per qualsiasi domanda o richiesta scrivendo all’indirizzo e-mail infoprivacy.italy@italfarmacogroup.com o all’indirizzo:

Responsabile della protezione dei dati personali c/o Italfarmaco S.p.A.

Via dei Lavoratori, 54

20092 Cinisello Balsamo (MI)